Assegnato il titolo di Mister Italia al torinese Paolo Crivellin

Assegnati i titoli di Mister Italia al torinese Paolo Crivellin e Miss Grand Prix 2016 alla veneziana Angelica Campanella

L’assessore Santavenere: “Un momento di gioia e colore per la città”
Tra gli ospiti Sebastiano Somma, Eva Grimaldi, Beppe Convertini e Sveva Cardinale

foto-g-bucaria_1950Arrivano da Torino e da Venezia i nuovi Mister Italia e Miss Grand Prix.
Paolo Crivellin e Angelica Campanella sono stati incoronati domenica 18 settembre al teatro Circus di Pescara che ha trasformato per una sera il capoluogo abruzzese nella capitale della grande bellezza italiana.
Crivellin ha 25 anni, di professione fa l’agente assicurativo, tifa Juventus, adora Christian De Sica e sogna di sfondare nel mondo del cinema. Angelica Campanella, 17 anni, viene da Mestre dove studia per diventare architetto anche se il sogno nel cassetto é quella di fare la modella.
Organizzati entrambi dalla Claudio Marastoni Communication, i concorsi di Miss Grand Prix e Mister Italia hanno visto nel corso dell’anno centinaia di ragazzi e ragazze partecipare alle selezioni su tutto il territorio nazionale. Da queste sono usciti i trenta bellissimi e le trenta bellissime che l’altra sera a Pescara si sono contesi gli ambiti titoli.
A condurre la serata con simpatia e bravura Jo Squillo, ormai una habitué delle finali di questi due concorsi.
Presidente di giuria di Miss Grand Prix, applauditissimo dal pubblico, l’attore Sebastiano Somma che si è esibito sul palco riproponendo “A’livella”, celebre poesia di Totò.
“Sono molto legato a questo concorso e a questa organizzazione, una ventina di anni fa ho anche presentato una finale nazionale. Per tutte loro è il primo incontro con un mondo dello spettacolo che mi auguro le vedrà protagoniste nei prossimi anni. Miss Grand Prix è un trampolino di lancio importante è autorevole, lo dimostra la longevità di una manifestazione che ha raggiunto quest’anno la sua edizione numero 29”.
A presiedere la giuria di Mister Italia c’era invece Eva Grimaldi. “I finalisti che ho avuto modo di conoscere sono davvero trenta ragazzi bellissimi con dei visi molto interessanti, da cinema, da tv e da moda. Ragazzi con la loro personalità che devono essere sostenuti e incoraggiati ad inseguire i propri sogni e le proprie ambizioni”.
Trenta “supereroi” come li ha definiti Jo Squillo che li ha sfidati ad effettuare una serie di piegamenti e flessioni sul palco. Sfida prontamente raccolta dai finalisti.
foto-g-bucaria_1972Sul palco anche Silvia Paiola e Alessandro Bivi, rispettivamente Miss Grand Prix 2015 e Mister Italia 2015.
“Un anno è passato ed è giusto cedere la coroncina alla nuova Miss cui auguro tutto il bene per la sua carriera – le parole della Paiola – In questo anno ho fatto tante esperienze, tra sfilate e servizi fotografici, crescendo come persona e come professionista”.
“Dopo aver vinto il titolo mi è cambiata la vita – aggiunge Alessandro Bivi – questo è il concorso migliore, se un ragazzo o una ragazza vuole lavorare nel mondo della moda o dello spettacolo deve passare da qui”.
In prima fila anche l’assessora alle pari opportunità del Comune di Pescara Sandra Santavenere.
“Siamo felici di ospitarvi in questa finale, momento di gioia e colore per la città, un’occasione di incontro e speriamo di avervi con noi anche per la prossima edizione. Siamo una città sportiva e giovane proprio come questi ragazzi e ragazze”.
Mondo istituzionale rappresentato in sala anche dal sindaco di Alba Adriatica Tonia Piccioni.
In passerella gli abiti di Roimer, Officine 23, Delves JK, Rosellina Mele, ‘Ntrippi bags, Sartoria Condotti, B.E.S, Sveva Cardinale Atelier Spose e Francesco Visconti.
Non è mancato il momento musicale con l’esibizione di Fernando Cozzolino, da X Factor, sulle note di Amy Winehouse, di Stella Anton, sempre da X Factor, con una canzone di Beyoncee e Manuel Aspidi da Amici e The Voice con il brano inedito “Soli a metà”.
A Pescara domenica sera c’era uno spaccato del mondo dello spettacolo italiano tra cui l’attore Beppe Convertini, pure lui in passato protagonista a Mister Italia, e Philippe Boa che ha cantato una canzone di Gilbert Becaud, “C’est en septembre”.
Presente in giuria anche la stilista e scrittrice Sveva Cardinale, la cui storia personale è stata al centro del film “Un nuovo giorno” che ha commosso il Festival di Cannes, e la modella Sarah Altobello, il modello Gennaro Lillio insignito con la fascia speciale di “Mister Italia Forever”.
Assegnate anche le fasce minori. “Miss Novella 2000” è la ferrarese di origini russe Anastasia Mach Mudova.
“Miss Grand Prix Moto Ducati” è la fiorentina Simona Rosati, “Miss Grand Prix Fiction” è Ludovica Cerasi, “Miss Grand Prix Fitness” è Beatrice Dallan, “Miss Grand Prix Calcio” è la salernitana Clelia Iuliano, “Miss Grand Prix Auto” è Hilary Merlini, “Miss Grand Prix Talent” è Chiara Veronese.
La fascia di “Uomo ideale d’Italia” è andata al veneziano Andrea Del Corso, quella di “Modello d’Italia” se l’e portata a casa Luca Beltrami, “Mister Talento” é Domenico Pezzuoli, “Un bello per il Cinema” è Salvatore Petti, “Mister Italia Fiction” è Adelfio Liviani, “Il Volto più bello d’Italia” è Gabriele Iurino.

credito foto: G.Bucaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *